Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Sistemi operativi’ Category

Il titolo è di una canzone di Renato Zero che calza a pennello 🙂 E’ da tempo che voglio fare una distribuzione con le mie idee (che mi hanno portato a non collaborare più con FoxLinux), ma vi pongo una domanda…

…come immaginate la distribuzione dei vostri sogni? 😀

Minimalista (stile openbox/pypanel), gnomesca, con tante “K”, con webkit o gecko, con xine o gstreamer… A voi la parola 🙂

Insomma… Come la volete sta Frasy? 😀

Annunci

Read Full Post »

“Il team samba riceverà le specifiche dei protocolli di Windows.” Con questo spettacolare titolo ossblog.it pubblica la notizia secondo cui, in seguito alle disposizioni della Commissione Europea del 2004 (link diretto alla pagina microsoft), la Microsoft è stata costretta a permettere la lettura dell’intera specifica del suo protocollo di comunicazione.

Per maggiori dettagli rimando tutti all’URL della notizia di ossblog.

Non sono mai stato particolarmente fiero di essere cittadino italiano per tanti motivi (politici e non), oggi sono fiero di essere cittadino europeo, di una comunità che, almeno in informatica, sta cercando di portare mercato e concorrenza.

Buone feste, da parte mia e da parte (controvoglia) di Microsoft. Ci siamo divisi il compito: agli auguri ci penso io, al regalo ci hanno pensato loro (ahahah).

Read Full Post »

Wine è un progetto che permette di eseguire programmi scritti per Windows sotto Linux in maniera del tutto trasparente, creando un gestore file simile a quello di Windows e trasformando tutte le istruzioni per Windows in istruzioni per Linux. Inoltre, molte librerie di Windows sono state riscritte sotto GPL per evitare problemi legali con Windows. A differenza di tanti progetti di virtualizzazione, wine non fa “girare Windows sotto Linux”, fa girare i programmi di Windows sotto Linux. La differenza? Beh, potete usare i programmi senza Windows ha come conseguenza che non dovete comprare Windows. Per questo motivo l’ho sempre considerato un progetto interessante.

Su Wine Review è stata pubblicata un’intervista ad Alexandre Julliar, il coordinatore del progetto, sul futuro di Wine. Per chi conosce l’inglese, è davvero interessante e divertente :D! L’intervista è questa, anche se in realtà è solo la prima parte.

Considerato il vantaggio che si avrebbe da una release 1.0.0 e magari da una compatibilità quasi perfetta, consiglierei a tutti di provare a supportare un po’ Wine.

Read Full Post »

Stanchi di non poter riprodurre formati liberi sul vostro ipod? Stanchi di dover usare una applicazione specifica per il vostro player e di non potere fare il classico universale drag’n’drop? Volete sfruttare a pieno le sue potenzialità? La risposta è Rockbox!

Rockbox è un piccolo sistema operativo per player, tra cui iPod, Archos, Cowon, iRiver, ed altri. Perché usarlo? Ecco alcuni validi motivi:

  1. Riproduce 15 formati audi (mp3,wav, flac, ogg, midi, aiff, wma…) [formati]
  2. Visualizza testi, foto e video (anche su modelli come i primi iPod nano) [testi | foto | video]
  3. Riproduzione gapless (senza pause tra i brani) con crossfading avanzato [gapless]
  4. Tante applicazion, giochi e temi installabili
  5. Più di trenta lingue supportate [lingue]
  6. Possibilità di giocare a Doom (questo è molto importante xD) [doom]
  7. Altre caratteristiche su WhyRockbox

Vi intriga? Allora installiamolo in 10 semplici passi! 😉

  1. Colleghiamo l’iPod al nostro pc
  2. Scegliamo su build.rockbox.org la versione di rockbox adatta per il nostro riproduttore. E’ un file compresso, bisogna decomprimerlo direttamente nella cartella dell’iPod. Tutti i file sono contenuti dentro la cartella .rockbox.
  3. Aprire un terminale e digitare:
    cd
    wget http://download.rockbox.org/bootloader/ipod/ipodpatcher/linux32x86/ipodpatcher
    chmod +x ipodpatcher
    sudo ./ipodpatcher # o in alternativa: su -c ./ipodpatcher
  4. A questo punto l’installer ci chiede che cosa vogliamo fare. Digitiamo “i” e premiamo invio.
  5. Scegliamo uno o più temi (quelli di default fanno pena). Possiamo trovarli su rockbox-themes.org. Una volta scelto, scarichiamo il file compresso e decomprimiamolo sempre nella cartella principale del nostro iPod.
  6. Ora carichiamo un po’ di musica (se si vuole suddivisa in cartelle, con playlists, ecc.) sul nostro brutto anatroccolo che si sta trasformando in cigno.
  7. Scolleghiamo l’iPod, ed ecco apparire Rockbox! Ce l’abbiamo fatta! 😀
  8. Ora, potete giocare con le impostazioni per selezionare la lingua italiana e il tema da voi scelto. Le modifiche hanno effetto immediato.
  9. Ascoltate la vostra musica beati, mentre osservate con gli occhi luccicanti il vostro nuovo gioiellino 😉
  10. I manuali completi (installazione e disinstallazione per Windows, Linux, Mac, configurazione, ecc.) si trovano su rockbox.org/manual.shtml

E’ da tempo che seguo questo progetto, e ha fatto dei passi da gigante. Funziona veramente bene, e lo consiglio a chiunque abbia voglia di ottenere il massimo dal proprio iPod. Ricordiamo che questo è software libero e viene aggiornato molto velocemente. Per aggiornare, basta tornare sulla pagina di download (punto 2), e sovrascrivere estraendo i file. Che dire, se non… Buon ascolto 😉

Read Full Post »

C’erano voci da molto tempo a riguardo, ma ecco la notizia ufficiale: Google presenta il suo sistema operativo per dispositivi mobili chiamato Android. Sarà Linux based e avrà Java. Il Google phone si avvicina. Che possa stroncare sul nascere openmoko e qtopia? Vedremo di che cosa si tratterà. La mia paura è di potermi ritrovare con gli annunci adsense anche sul cellulare! 🙂

Link: http://arstechnica.com/news.ars/post/20071105-its-official-google-announces-open-source-mobile-phone-os-android.html

Read Full Post »

La nuova versione di Ubuntu è stata rilasciata assieme alle sue sorelle (Kubuntu, Xubuntu ed Edubuntu). Ecco le novità:

  • Effetti grafici (compiz) abilitati automaticamente dove possibile
  • Gnome 2.20, Kde 3.5.8 (per Kubuntu) e Xfce 4.4.1 (per Xubuntu)
  • Ricerca veloce con Tracker e supporto ai tags
  • Stampanti aggiunte e autoconfigurate automaticamente
  • Scrittura su partizioni NTFS abilitata di default
  • Migliorato il supporto per l’hardware che necessita di driver o firmware con restrizioni
  • Tool di configurazione per il server grafico
  • Autoconfigurazione del server grafico se non riesce ad avviarsi normalmente
  • Kernel Linux 2.6.22 ticketless per consumi minori
  • Plugins necessari installabili direttamente da Firefox grazie a una migliore integrazione

Ora i server sono carichi… Vi consiglio di effettuare il download via bittorrent o aspettare qualche ora. La pagina per effettuare il download è questa: http://www.ubuntu.com/getubuntu/download
Maggiori informazioni su: http://www.ubuntu.com/getubuntu/releasenotes/710tour

Read Full Post »

schermata2.png

Fa il suo effetto, vero? Questa è la mia Ubuntu Gutsy con qualche modifica.

Spesso ci sono persone che hanno bisogno di usare Windows XP, ma che apprezzano Linux. Se noi installiamo entrambi i sistemi operativi sulla stessa macchina, su due partizioni diverse, l’utente sarà costretto a riavviare ogni volta e quindi tenderà ad usare il sistema con cui *deve* lavorare, quindi Windows.

La soluzione? Virtualizzare in modalità seamless windows Windows XP con VirtualBox OSE (non osé, vuol dire open source edition xD). Ecco come fare:

Passo 1: preparazione

Installiamo VirtualBox da Synaptic. Da shell digitiamo:

sudo gpasswd -a <NOSTRO_UTENTE> vboxusers
sudo modprobe vboxdrv
sudo chmod 666 /dev/vboxdrv

Avviamo VirtualBox, creiamo una macchina virtuale e installiamo Windows XP.

Passo 2: installiamo gli addons

Una volta avviata la nostra macchina virtuale, installiamo gli addons : è un file iso che verrà scaricato automaticamente, basta cercare la corrispondente azione nel menù della macchina virtuale. Alla fine sarà montata all’interno di quest’ultima, partirà l’installer e, dopo aver riavviato Windows XP, avremo terminato l’opera.

Passo 3: utilizzo

Ora abbiamo nuove funzionalità! Possiamo ridimensionare a nostro piacimento la macchina virtuale in tempo reale, possiamo fare il copia-incolla da una macchina all’altra in automatico, il mouse passa dal nostro sistema operativo a XP e viceversa senza premere tasti e, soprattutto, è possibile utilizzare la modalità windows seamless. Come…?

…Provate a premere CTRL (destro) + SHIFT + L

Divertitevi!

Links:

http://uk.youtube.com/watch?v=CSZHrjjcv6c
http://osrevolution.wordpress.com/2007/10/07/virtualbox-ose-in-debian-sid-installazione/
http://www.ossblog.it/post/3077/virtualbox-150-e-arrivato

Read Full Post »

Older Posts »