Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Personaggi’ Category

Canzoni l33t

Eccovi un piccolo repertorio di cover musicali in l33t! Per veri geek 😉

http://miscstuff.altervista.org/l33t/songs.php

Annunci

Read Full Post »

Le immagini parlano da sé… Qualcosa di bello in arrivo per gli utenti Gnome/XFCE… 😉

Link: www.cimitan.com/blog/2007/12/12/gtk-rgba-transparent-widgets-with-the-murrine-engine

Read Full Post »

Ed ecco qui il 2.6.24-rc5! Quello che si delinea come una versione del kernel così importante (vedi l’inclusione dei driver wifi, l’unificazione delle architetture x86…) non arriverà prima del 25 dicembre, a meno che babbo natale non metta altri folletti a svilupparlo 🙂 Citando quanto detto da Linus:

Things _have_ slowed down, although I’d obviously be lying if I said we’ve
got all the regressions handled and under control. They are being worked
on, and the list is shrinking, but at a guess, we’re definitely not going
to have a final 2.6.24 out before xmas unless santa puts some more elves
to work on those regressions.

Ovvero… Va tutto bene ma non sarà rilasciato prima di natale a meno che babbo natale non metta altri folletti a lavorare sul kernel xD

La cosa strana è che dice “some *MORE* elves”… Altri folletti? Sarebbe da chiedere a Linus quali sarebbero questi folletti sviluppatori? Che babbo natale usi delle soluzioni linux-based per aumentare la sua produttività? xD
Questo ha dei risvolti interessanti, perché vorrebbe dire che la famosa dimostrazione dell’inesistenza di babbo natale sarebbe da rivedere 😀

A parte gli scherzi, questa è una delle versioni che più attendo del kernel di Linux. Sto già usando la 2.6.24-rc4 e vi posso assicurare che funziona davvero bene. Se vi interessa scoprire le novità di questa versione, potete visitare i post che gli ho dedicato, nell’apposita sezione: https://frafra.wordpress.com/category/2624

Maggiori informazioni a riguardo su: http://lkml.org/lkml/2007/12/11/5

Read Full Post »

Gag in casa mia da non perdere! Godetevela fino in fondo. Per un linuxiano come me assistere a questa scena ha fatto sbellicare dalle risate 😀 Ora vi spiego con calma:

Luogo: camera mia, posto disordinato, con una densità di pc vicina a 1 pc per metro quadro, la maggiorparte hardware recuperato da vecchi pc, spazzatura, ecc.. Armadio e scrivania colmi di componenti elettronici, un centinaio di cd masterizzati sparsi di cui non si capisce bene il contenuto perché non trovo più il pennarello per scriverci sopra (la maggiorparte cd di distribuzioni linux, pacchetti, ecc.)
Quando: 20:40, 11 dicembre 2007
Chi: io, mia madre, un cubetto di liquerizia, un oggetto simile a un cubetto di liquerizia

Scena:
-*- Frafra mastica un cubetto di liquerizia mentre la madre naviga sul web
Mamma: “Cosa stai mangiando?”
Frafra: “Liquerizia”
-*- Alla mamma di Frafra viene voglia di liquerizia. Butta un’occhiata alla scrivania e si ficca in bocca tutta convinta un rettangolo nero e inizia a mangiarlo
Frafra: “Noooo! Sputa!”
Mamma: “Cosa? Perché?”
Frafra: “Sputaaaaa!”

Come mai una simile reazione? Semplicemente mia madre stava mangiando, credendo fosse liquerizia, un jumper nero (quelli che si attaccano dietro i lettori cd/dvd o hard disk) xD

Read Full Post »

Oggi sono andato a Finale Ligure alla conferenza di Richard Stallman. Ho convinto mia madre a venire (ed è stata entusiasta). Ha preso molti appunti, che metterò su questo blog. Il mitico RMS mi ha concesso una foto, e un autografo con tanto di “Happy Hacking”! Discussione molto interessante… Soprattutto il pezzo in cui il nostro idolo s’è messo una tunica nera e un disco di hard disk di qualche decennio fa come aureola sulla testa! E poi ha benedetto noi con in nostri pc e ci ha convertiti alla chiesa di Emacs! E ha spiegato: usare vi non è un peccato (vi vi vi = 6 6 6 xD), ma è una punizione! xD Sono rimasto molto colpito, è stato molto interessante… Stallman è un bel tipo: mentre parlava sul palco, si è tolto le scarpe, si tirava su un pantalone grattandosi la gamba, ogni tanto sbadigliava e faceva battute 🙂 Grande RMS!

Ecco qualche foto:

Mai dire Linux! Sempre GNU/Linux, mi raccomando… E mai dire software opensource, bisogna chiamarlo software libero 😉

Read Full Post »

Ho avuto una interessante discussione con Cornelius, un laureando che apprezza linux e l’opensource. Dietro suo esplicito permesso, riporto alcune parti di questa chattata tra me e lui. Spero possa interessarvi e farvi riflettere.

Siamo partiti discutendo sul fatto che Ubuntu 7.04 non uscirà ufficialmente per PowerPC. Meno del 2.7% di utenza e troppe risorse sprecate sono le motivazioni della comunità. Poi il discorso s’è spostato sulla differenza tra processori CISC e processori RISC. Ecco la continuazione:

Frafra: cioè… tutti sappiamo che i risc sono migliori dei processori cisc
Frafra: a partire da arm, passando da ppc, fino ad arrivare a mips e sparc
Cornelius: hai una bella cultura anche nell’hardware…
Frafra: diciamo che mi affascina molto
Frafra: amo cercare alternative 🙂
Frafra: infondo l’informatica attuale è piena di questi paradossi, sistemi migliori che sono poco usati in ambiti (vedi linux & desktop) // (processori risc)
Frafra: ci sono degli interessi economici di varie compagnie
Frafra: il fatto è cercare di pensare con la propria testa, come in tutte le cose
Frafra: ti accorgi che la corsa agli ultimi processori (parlo dell’ambito desktop ovviamente) è una grandissima presa per il naso
Frafra: ti interessa o cambio discorso o non parlo nemmeno (se sei occupato)?
Frafra: occupato? morto? 😀
Cornelius: ci sono
Frafra: 🙂
Cornelius: ti dicevo che purtroppo è pieno di tecnologie superiori che sono state eliminate dalla storia per interessi
Frafra: eliminate no
Frafra: sono state destinate ad altri ambiti
Frafra: nell’ambito server il discorso è totalmente diverso
Cornelius: sì intendo eliminate dal grande commercio
Frafra: ti faccio un esempio un po’ banale che mi è venuto in mente pensandoci un attimo
Frafra: visto che si parla tanto di vista
Frafra: il ragionamento di molta gente è questo
Frafra: vista richiede molte risorse (esageratamente tante)
Frafra: quindi…
Frafra: 1. se la potenza dei pc continua così e non fa ‘un salto’, vista sarà solo su pc costosi
Frafra: 2. visto che raramente sarà così, si prevede un crollo dei prezzi hardware
Frafra: il ragionamento di base è questo
Frafra: ora, il mercato desktop/laptop (visto che gli user desktop pensano questo) ha subito un rallentamento
Frafra: logico, no?
Cornelius: tutti aspettano per comprare meglio o a meno
Frafra: e quello server invece è cresciuto anche di più della media
Frafra: ora mi sono detto… se io capo di una azienda che si deve rifare tutti i server… aspetto un po’ di mesi e spendo molto meno
Frafra: ma visto che non avviene così, vuol dire che in ambito server non ci sarà un crollo delle cpu/gpu e/o hd
Frafra: sono due mercati diversi
Frafra: infondo, ‘l’inflazione tecnologica’ nell’ambito server è bassissima rispetto a quella nel mondo desktop
Frafra: nonostante questo c’è innovazione
Frafra: quindi visto che si sa che sia amd sia intel ecc. hanno già pronti i piani per i nuovi processori da qui fino al 2008…
Frafra: mi pare che il mercato desktop sia una grande presa per il naso
Frafra: ed è così perché ci sono forti interessi economici ovviamente
Cornelius: quindi loro continuerebbero a vendere patacche
Cornelius: facendo credere di voler aiutare gli utenti a fare affari?
Frafra: più o meno si
Frafra: il fatto è che non può avvenire un crollo dei prezzi con la bacchetta magica
Frafra: di conseguenza, vuol dire che i prezzi attuali sono pompati e che ci sono già tecnologie pronte
Cornelius: quindi meglio che arrivi quando lo decidono loro
Frafra: (sempre per l’ambito desktop parlo)
Frafra: esatto
Frafra: anche se il dvd esiste da non so quanto… prima ti sbolognano più lettori e masterizzatori cd possibili, poi cambiano
Frafra: questa logica del guadagno che c’è nell’ambito della utenza casalinga, non c’è però nell’ambito server
Cornelius: con un ‘oscillazione dei prezzi che ha del ridicolo
Frafra: esatto
Cornelius: dov ele strategie di acquisto sono un minimo più sensate
Cornelius: sì effettivamente qualcosa di vero c’è senz’altro
Frafra: cioè… poi è la stessa amd a dire che unificherà la gpu nella cpu… se ne parla da anni…
Frafra: infatti poi ha acquisito ati
Frafra: e intel produce chipset da anni
Frafra: è incredibile come un mercato che comunque viene visto come altamente innovativo e molto veloce come evoluzione
Frafra: in realtà abbia dei tempi resi più lenti per far guadagnare di più
Cornelius: sennò le tecnologie si “brucerebbero” troppo in fretta
Cornelius: e non ripagherebbero gli investimenti
Frafra: esatto… sarebbe anti economico
Frafra: esatto
Cornelius: o meglio, non li renderebbero abbastanza nababbi…
Frafra: certo
Frafra: c’è già da anni la tecnologia per processori a più core, a 64 bit ecc., non è niente di nuovo
Frafra: facendo una analisi economica dal punto di vista dell’utente finale…
Frafra: alla fine sono io che ci perdo però
Frafra: quindi…
Frafra: alla fine conviene spostarsi sul mercato che solitamente è dedicato ai server
Frafra: in quanto si svalutano meno (anche se c’è innovazione), hai tecnologie migliori e durature e non c’è questa “presa in giro”
Frafra: tu che ne pensi?
Cornelius: che l’investimento è senz’altro superiore
Cornelius: ma alla lunga (e se ben ammortizzato) sicuramente più remunerativo
Cornelius: personalmente non sono un hardware addicted, rinnovo il mio “parco macchine” in media ogni tre anni
Cornelius: ma quando compro voglio il meglio per la fascia d’utenza in cui mi riconosco
Cornelius: forse anche per questo vado avanti così tanto
Cornelius: tutti dipende, appunto, dai bisogni reali
Cornelius: certo, dal punto di vista del ritorno dull’investimento, un hardware di fascia server se ben sfruttato non ha rivali
Cornelius: anche per i motivi che dici tu, cioè la gestione del mercato da parte degli attori (produttori/consumatori) coinvolti
Frafra: mmm…
Frafra: il fatto è che aziende come sun vendono hardware da server di 3 anni fa (che in ambito server rimane una soluzione valida) per i desktop
Frafra: è quello che mi attira
Cornelius: se il prezzo è competitivo, è sicuramente una scelta lungimirante
Frafra: cioè… ti faccio un esempio
Frafra: tu hai sicuramente bene in memoria un macbook pro
Frafra: danno problemi con la mobo, la scheda video, batteria ecc.
Frafra: ma facciamo finta che non diano nessun problema
Frafra: allo stato attuale delle cose
Frafra: con lo stesso investimento per un macbook pro compri un portatile ultrasparc sun che ha un uptime pari alla morte fisica dell’hd
Frafra: una garanzia 5 volte superiore
Frafra: il bello di avere software open è anche questo… non sei più dipendente dall’architettura del tuo sistema
Cornelius: esatto
Cornelius: è una cosa importantissima, ma che purtroppo ha presa solo su una fascia alta di utenti
Cornelius: se a conti fatti è quello di cui credi di avere bisogno, la scelta dovrebbe essere facile a questo punto
Frafra: si
Frafra: più che fascia alta la definirei… non so, una fascia di gente “consapevole”
Cornelius: sì, intendevo proprio in quel senso
Cornelius: non comprano architettura e software a scatola chiusa, ma sanno già cosa ci devono fare
Cornelius: tu comunque sai già benissimo cosa puoi o non puoi far girare su quell’architettura
Frafra: certo
Frafra: ma ormai… non vedo nemmeno dei grossi problemi dal punto di vista desktop
Frafra: cosa ha bisogno di accorgimenti? flash e forse qualche codec
Frafra: i codec nemmeno…
Cornelius: basta usare vlc
Frafra: flash… puoi già usarlo nel browser in una macchina virtuale
Frafra: e poi queste mi paiono cose molto piccole
Frafra: poi… non ci sono neanche problemi di sviluppo
Frafra: la crosscompilazione ormai è usata ovunque
Frafra: io credo proprio che il mio prossimo computer non sarà un x86/x64
Cornelius: in ogni caso in bocca al lupo
Cornelius: mi piacciono le persone che fanno scelte audaci 😀
Frafra: 🙂
Frafra: non ti dico ‘che il lupo crepi’ perché non ho niente contro i lupi 🙂

Read Full Post »

Benvenuto Mario!

Un caloroso saluto a Mario, conosciuto come Rief o (su wordpress) come “sifaperparlare” 🙂 La nostra idea è di creare un team che gestisca questo blog e le varie sezioni annesse così ognuno di noi può contribuire evitando di fare tanti blog personali che renderebbero sicuramente meno. Augh, pinguino stordito 😉

Read Full Post »

Older Posts »