Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Open-Source’ Category

Ecco la petizione da firmare per chiedere a Nvidia di seguire le orme di AMD/ATI e di Intel, ovvero rilasciare le specifiche delle sue schede e/o rilasciare sotto licenza opensource/libera i propri driver, aiutando così la comunità. Ecco il link: www.opentheblob.com/nvidia/index.php

P.S. Mi scuso con i miei lettori del periodo di inattività di questo blog che ha preceduto questo post, ma non vi preoccupate, perché sto lavorando dietro le quinte 🙂 Sto facendo migrare a Linux il liceo Cassini di San Remo, e sto per rilasciare la nuova versione (la 0.6.x) di Botux 😉

Annunci

Read Full Post »

Wine è un progetto che permette di eseguire programmi scritti per Windows sotto Linux in maniera del tutto trasparente, creando un gestore file simile a quello di Windows e trasformando tutte le istruzioni per Windows in istruzioni per Linux. Inoltre, molte librerie di Windows sono state riscritte sotto GPL per evitare problemi legali con Windows. A differenza di tanti progetti di virtualizzazione, wine non fa “girare Windows sotto Linux”, fa girare i programmi di Windows sotto Linux. La differenza? Beh, potete usare i programmi senza Windows ha come conseguenza che non dovete comprare Windows. Per questo motivo l’ho sempre considerato un progetto interessante.

Su Wine Review è stata pubblicata un’intervista ad Alexandre Julliar, il coordinatore del progetto, sul futuro di Wine. Per chi conosce l’inglese, è davvero interessante e divertente :D! L’intervista è questa, anche se in realtà è solo la prima parte.

Considerato il vantaggio che si avrebbe da una release 1.0.0 e magari da una compatibilità quasi perfetta, consiglierei a tutti di provare a supportare un po’ Wine.

Read Full Post »

Uno dei meriti fondamentali dell’ opensource è di aver messo l’accento sullo sviluppo software condiviso tramite tool di controllo e supporto di versioni dei sorgenti. Inutile dire l’importanza di CVS nella storia del software open source ed inutile ribadire l’importanza di SVN successivamente.
Oggi, Canonical ha rilasciato la sua prima versione stabile di Bazaar, un software alternativo a SVN usato per gestire il progetto Ubuntu e che ha dalla sua molte caratteristiche interessanti: dalla versatilità grazie ai Workflows (che come dice la pagina sono mixabili e adattabili) alla semplicità di utilizzo. E’ scritto in Python e ha una struttura a plug-in. Inoltre, è progettato per essere un’API facilmente integrabile in qualsiasi ambiente di sviluppo.
Comunque chi si occupa di sviluppare software e non ha troppo tempo troverà in Bazaar un ottimo strumento. Ora come ora non ho tempo di installarlo per testarne approfonditamente le caratteristiche.
Ribadisco però che è alla base del progetto Ubuntu ed in quanto tale bisogna sicuramente riconoscerne l’efficacia…

Se usate Debian e/o Ubuntu potete installarlo semplicemente con apt-get install bazaar oppure da synaptic selezionandolo e installandolo. Ovviamente sempre da sudo.

Read Full Post »

Stanchi di non poter riprodurre formati liberi sul vostro ipod? Stanchi di dover usare una applicazione specifica per il vostro player e di non potere fare il classico universale drag’n’drop? Volete sfruttare a pieno le sue potenzialità? La risposta è Rockbox!

Rockbox è un piccolo sistema operativo per player, tra cui iPod, Archos, Cowon, iRiver, ed altri. Perché usarlo? Ecco alcuni validi motivi:

  1. Riproduce 15 formati audi (mp3,wav, flac, ogg, midi, aiff, wma…) [formati]
  2. Visualizza testi, foto e video (anche su modelli come i primi iPod nano) [testi | foto | video]
  3. Riproduzione gapless (senza pause tra i brani) con crossfading avanzato [gapless]
  4. Tante applicazion, giochi e temi installabili
  5. Più di trenta lingue supportate [lingue]
  6. Possibilità di giocare a Doom (questo è molto importante xD) [doom]
  7. Altre caratteristiche su WhyRockbox

Vi intriga? Allora installiamolo in 10 semplici passi! 😉

  1. Colleghiamo l’iPod al nostro pc
  2. Scegliamo su build.rockbox.org la versione di rockbox adatta per il nostro riproduttore. E’ un file compresso, bisogna decomprimerlo direttamente nella cartella dell’iPod. Tutti i file sono contenuti dentro la cartella .rockbox.
  3. Aprire un terminale e digitare:
    cd
    wget http://download.rockbox.org/bootloader/ipod/ipodpatcher/linux32x86/ipodpatcher
    chmod +x ipodpatcher
    sudo ./ipodpatcher # o in alternativa: su -c ./ipodpatcher
  4. A questo punto l’installer ci chiede che cosa vogliamo fare. Digitiamo “i” e premiamo invio.
  5. Scegliamo uno o più temi (quelli di default fanno pena). Possiamo trovarli su rockbox-themes.org. Una volta scelto, scarichiamo il file compresso e decomprimiamolo sempre nella cartella principale del nostro iPod.
  6. Ora carichiamo un po’ di musica (se si vuole suddivisa in cartelle, con playlists, ecc.) sul nostro brutto anatroccolo che si sta trasformando in cigno.
  7. Scolleghiamo l’iPod, ed ecco apparire Rockbox! Ce l’abbiamo fatta! 😀
  8. Ora, potete giocare con le impostazioni per selezionare la lingua italiana e il tema da voi scelto. Le modifiche hanno effetto immediato.
  9. Ascoltate la vostra musica beati, mentre osservate con gli occhi luccicanti il vostro nuovo gioiellino 😉
  10. I manuali completi (installazione e disinstallazione per Windows, Linux, Mac, configurazione, ecc.) si trovano su rockbox.org/manual.shtml

E’ da tempo che seguo questo progetto, e ha fatto dei passi da gigante. Funziona veramente bene, e lo consiglio a chiunque abbia voglia di ottenere il massimo dal proprio iPod. Ricordiamo che questo è software libero e viene aggiornato molto velocemente. Per aggiornare, basta tornare sulla pagina di download (punto 2), e sovrascrivere estraendo i file. Che dire, se non… Buon ascolto 😉

Read Full Post »

Vi ricordate Splashtop? Il sistema linux based ideato da asus e inserito nella sua AsusP5E3? Ebbene, sono stati resi pubblici i sorgenti, come annunciato precedentemente. Che possano iniziare a prendere piede questo tipo di soluzioni? Le premesse sono interessanti… Forse anche per quanto riguarda i bios la rivoluzione sta iniziando con progetti come linuxbios, openbios o splashtop. Vedremo come reagirà il mercato.

Link:
http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item=915&num=1
http://www.splashtop.com/index.php

Read Full Post »

C’erano voci da molto tempo a riguardo, ma ecco la notizia ufficiale: Google presenta il suo sistema operativo per dispositivi mobili chiamato Android. Sarà Linux based e avrà Java. Il Google phone si avvicina. Che possa stroncare sul nascere openmoko e qtopia? Vedremo di che cosa si tratterà. La mia paura è di potermi ritrovare con gli annunci adsense anche sul cellulare! 🙂

Link: http://arstechnica.com/news.ars/post/20071105-its-official-google-announces-open-source-mobile-phone-os-android.html

Read Full Post »

Nel giorno del suo venticinquesimo anniversario, Sun diventa partono ufficiale della Free Software Fundation. Sun mette mano al portafoglio e la FSF fa consulenze a costo zero per quanto riguarda gli aspetti legali della GPL. Ormai sembrano due sposini 🙂

Maggiori informazioni su: punto-informatico.it

Read Full Post »

Older Posts »